skip to Main Content
Per iscrivere l'alunno è necessario conoscere il regolamento

REGOLAMENTO INTERNO

II Convitto Collegio Marino di Castellamonte è un’istituzione educativa che si occupa di formazione didattica, creata per offrire una seria possibilità di recupero a tutti gli studenti che, per motivi diversi, si trovano nella necessità di ricorrere ad una organizzazione scolastica personalizzata e completa. Tale condizione favorisce la risoluzione di problematiche didattiche e psicologiche particolari al fine di  superare uno o più anni scolastici. Si tratta di un servizio a disposizione degli studenti per favorire il conseguimento dell’accrescimento intellettuale e fisico, rappresentando quindi, per mezzo dell’istruzione scolastica e dell’educazione, uno strumento particolarmente idoneo allo sviluppo della loro personalità.

Presupposti necessari per garantire la realizzazione dei suddetti principi sono le regole che garantiscono i diritti e i doveri degli studenti e delle loro famiglie, così come della medesima istituzione scolastica. Tali norme devono essere conosciute, accettate e rispettate poiché sia garantita una civile e serena convivenza all’interno dell’ Istituto.

Per consentire alle Famiglie di comprendere al meglio le norme, esse, in alcuni contesti, sono state distinte tra allievi interni (studenti che vivono e studiano all’interno del Convitto, detti anche Convittori ) e allievi esterni (studenti che partecipano alla vita di un convitto solo nelle ore giornaliere dedicate alle lezioni e allo studio, usufruendo del pasto di mezzogiorno e rientrando a casa la sera, detti anche Semiconvittori).

  • DISPOSIZIONI AMMINISTRATIVE

Art.1: Per l’iscrizione al Collegio,  le famiglie (o chi ne fa le veci) degli alunni (anche di quelli maggiorenni) devono firmare il presente regolamento, il modulo della privacy e quello di iscrizione, per mezzo dei quali si impegnano al pagamento della retta e a osservare, insieme ai loro figli, tutte le norme che disciplinano la vita all’interno della scuola e i rapporti che intrattengono con quest’ultima.

Art.2: La retta comprende:

  • Le lezioni frontali (che avranno termine il 31 di maggio);
  • Lo studio assistito;
  • L’assistenza da parte del personale educativo;
  • L’uso delle attrezzature didattiche, informatiche, ricreative interne;
  • L’assicurazione infortuni;
  • Il vitto e l’alloggio (solo per gli allievi interni)

Art.3: La retta non comprende:

  • I libri di testo;
  • Le dispense fornite dal docente;
  • La cancelleria;
  • Le gite d’istruzione, le attività culturali e ricreative;
  • Le attività sportive;
  • Le spese di lavanderia;
  • Le ripetizioni;
  • L’assistenza medica;
  • La tassa esame;
  • Tutto quanto non espressamente menzionato.

Art.4: La retta può essere corrisposta, a scelta della famiglia, in un’unica soluzione all’inizio dell’anno scolastico, all’atto dell’iscrizione oppure dilazionata secondo quanto segue:

  • PER GLI ALLIEVI INTERNI :
  • Tassa iscrizione: 400 Euro (da versare contestualmente all’iscrizione);
  • 1° rata convitto-scuola : da versare entro il 10 settembre;
  • 8 rate convitto-scuola: da versare da ottobre a maggio entro il 10 di ogni mese;
  • PER GLI ALLIEVI ESTERNI :
  • Tassa iscrizione: 400,00 Euro (da versare contestualmente all’iscrizione);
  • 1° rata convitto-scuola :  da versare entro il 10 settembre;
  • 8 rate convitto-scuola: da versare da ottobre a maggio entro il 10 di ogni mese;
  • Mensa: 6,50 Euro a pasto

Art.5: La quota di permanenza in collegio, nel periodo degli esami, è fissata in 25,00 Euro giornaliere.

Art.6: Non sono previste riduzioni sulla retta per eventuali assenze né restituzioni di quote, già pagate, in caso di rinuncia agli studi. Non saranno effettuate riduzioni per i giorni di vacanza previsti dal calendario scolastico dell’Istituto.

Art.7: Per effetto dell’iscrizione le Famiglie sono tenute a onorare gli impegni amministrativi, anche se lo studente non si presenta alle lezioni oppure se rinuncia a presentarsi all’inizio dell’anno.

Art.8: In caso di mancato adempimento degli obblighi amministrativi, la Direzione può dimettere lo studente. In tal caso la Famiglia è tenuta al pagamento di due rate di retta, oltre a quella in corso. Analoga disposizione vale nei confronti degli alunni espulsi dalla Direzione o ritirati dalle Famiglie stesse.

Art.9: I pagamenti possono essere effettuati per mezzo di: contanti, assegni bancari/circolari, bonifici. Questi ultimi devono essere versati sul c/c bancario intestato all’Istituto Convitto Marino – Cod. IBAN IT 97 C 02008 30300 000002103997.

Art.10: Qualora dopo 10 giorni dalla scadenza della rata della retta, la stessa non fosse stata saldata, verrà inviato alla Famiglia sollecito scritto; a seguito di siffatto avviso bonario, se l’insolvenza persiste, l’alunno potrebbe essere allontanato dal Collegio. Tale situazione debitoria sarà segnalata alla Direzione che attiverà le procedure legali di esazione.

Art.11 – ALLIEVI INTERNI: Il Convitto è aperto dalle ore 17.30 della domenica alle ore 16.30 del venerdì successivo, fino al termine delle lezioni, per tutta la durata dell’anno scolastico.

Per il rientro la domenica sera il Convitto rimane aperto sino alle ore 21.00.

Nei giorni festivi e durante i periodi di vacanza, il Convitto rimane chiuso e gli allievi interni avranno l’obbligo di rientrare in famiglia. Il Convitto rimane, invece, aperto durante i normali fine settimana per tutta la durata dell’anno scolastico. Le lezioni hanno regolare svolgimento dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,25 alle ore 12,15 e dalle ore 13,30 alle ore 16,30. Durante la giornata sono previste ore di studio, anche in orario preserale.

Art.11 bis – ALLIEVI ESTERNI: Il Collegio è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,15 alle ore 17,00. Le lezioni hanno regolare svolgimento dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,25 alle ore 12,15 e dalle ore 13,30 alle ore 16,30. Durante la giornata sono previste ore di studio.

  • DISPOSIZIONI INTERNE
  • COMPORTAMENTO DEGLI ALLIEVI INTERNI  ED  ESTERNI

Art.12: Gli allievi interni ed esterni verranno educati al senso di responsabilità e di civile convivenza affinché vi siano lealtà, fiducia, stima e rispetto reciproco.

I principi della buona educazione, della disciplina e della responsabilità devono essere ottemperati, pertanto, ogni allievo interno  ed esterno  è tenuto a:

  • Seguire le istruzioni del personale educativo;
  • Attendere coscienziosamente ai propri doveri convittuali e scolastici, osservare le norme e gli orari prestabiliti;
  • Rispettare i propri compagni, i docenti e tutto il personale dell’Istituto;
  • Avere cura dell’igiene personale, della pulizia e del decoro della propria persona, dei propri indumenti;
  • Indossare capi di abbigliamento decorosi, a pantalone lungo, evitando scollature eccessive, abrasioni, abiti succinti;
  • Avere cura e rispetto per i locali, le attrezzature, gli arredi dell’Istituto, i materiali e il corredo avuto in dotazione;
  • Mantenere un comportamento consono e pregno di civismo.

Art.13: In Istituto vige il divieto assoluto di fumare per tutti gli studenti minorenni, secondo quanto disposto dalle norme di legge; i maggiorenni possono farlo solo nei momenti e nei luoghi prestabiliti. Sulla base delle disposizioni vigenti, è vietato fumare in tutti gli spazi interni.

Art.14: E’ vietato utilizzare e portare in classe, durante le lezioni, telefoni cellulari, tablets e computers  portatili. Questi ultimi possono essere utilizzati solo su richiesta del docente o durante le ore di informatica.

Art.15: E’ altresì vietato scattare fotografie e fare riprese video durante le lezioni.

Art.16: Nel rispetto della privacy, non è consentita la pubblicazione di immagini e video riguardanti l’Istituto, i suoi locali e il personale  su alcuna piattaforma internet (art.96, legge 633/41)

Art.17:Qualsiasi offesa recata col mezzo della stampa o qualsiasi altro mezzo di pubblicità” in grado di ledere l’onorabilità del personale, verrà punita secondo quanto disposto dall’art.595 comma terzo del codice penale. Sarà altresì punita e censurata l’eventuale offesa sulle pagine web e social dell’Istituto all’ indirizzo www.collegiomarino.it e presso il profilo Facebook.com.

Art.18: Ogni osservazione o lamentela dovrà pervenire sempre  in modo corretto ed educato.

Art.19 ALLIEVI INTERNI: Essi devono ricordare che:

  • il letto della propria camera deve essere rifatto ogni mattina, prima della colazione;
  • le camere devono essere tenute in ordine;
  • non è consentito condurre nelle proprie camere alimenti deperibili e che necessitano di particolari precauzioni conservative;
  • E’ assolutamente vietato portare o consumare alcolici;
  • non è consentito condurre nelle proprie camere oggetti e materiali potenzialmente pericolosi e che minano l’incolumità di se stessi e degli altri;
  • i servizi igienici devono essere lasciati puliti dopo l’uso;
  • il materasso di lana (o gommapiuma a richiesta) e il cuscino di lana vengono consegnati gratuitamente dall’Istituto.

Art.20: Ogni alunno è tenuto all’osservanza delle norme che regolano l’Istituto.

Art.21: La Direzione si riserva di dimettere a giudizio insindacabile gli allievi interni ed esterni, anche minorenni, che siano incorsi in gravi atti di disciplina;

Art.22: Nessuna responsabilità verrà assunta dalla Direzione nel caso in cui gli allievi interni ed esterni, anche minorenni, abbandonino senza autorizzazione la struttura;

Art.23: Gli allievi interni ed esterni sono responsabili individualmente e collettivamente dei danni arrecati ai materiali e all’attrezzatura della scuola.

Art.24: La Direzione non risponde degli oggetti di valore e del denaro in possesso degli studenti.

Art.25: Il Direttore può ispezionare in qualsiasi momento le camere e, alla presenza degli interessati, gli oggetti personali degli allievi.

Art.26: Il vitto è consumato esclusivamente nel refettorio dove tutti gli studenti dovranno presentarsi puntualmente, osservando negli atti e nel conversare le regole della buona educazione.

  • MENSA, ASSISTENZA SANITARIA, STUDIO, SVAGO

Art.27: Il menù mensile, su indicazioni dietetico-sanitarie dell’ASL di riferimento, può essere variato dalla cuoca in relazione alle esigenze stagionali. Il pasto è uguale per tutti; verrà concesso un trattamento differenziato solo in caso di intolleranze/allergie certificate dal medico curante.

Art.28: In caso di malattia, qualora il disturbo si presenti di lieve entità e di breve durata,la Famiglia verrà avvisata.

Art.29: Negli altri casi, anche per mezzo del parere del medico, verranno disposti particolari accorgimenti necessari al rientro del Convittore in famiglia. Nei casi più gravi verrà preso in considerazione il ricovero ospedaliero.

Art.30: Non è consentito somministrare farmaci agli allievi. Gli stessi potranno, previa autorizzazione da parte della Direzione e da parte del proprio medico curante, farne uso e conservarli in appositi contenitori secondo le precauzioni sanitarie.

Art.31: La vita all’interno dell’Istituto si svolge secondo un orario che proporzioni le lezioni, lo studio, la ricreazione e il riposo. Il profitto scolastico è oggetto della vigile attenzione della Direzione che assicurerà un’informazione frequente alla famiglia. Lo studio è parte integrante e fondamentale della vita del Convitto. Il tempo dedicato allo studio è obbligatorio; esso deve  svolgersi con diligenza e concentrazione, pertanto in silenzio ed evitando distrazioni. L’orario di studio deve essere rispettato integralmente e non è ammissibile giungere in ritardo, così come non è permesso assentarsi o uscire, salvo esplicita autorizzazione della Direzione.

Art.32 ALLIEVI INTERNI: Sono previsti momenti di tempo libero e relax, usufruendo della sala di ricreazione e della sala TV. Anche in tale contesto gli alunni dovranno mantenere un comportamento corretto ed educato.

  • RAPPORTI CON LE FAMIGLIE , ASSENZE E GIUSTIFICAZIONI

Art.33: Su esplicita e motivata richiesta dei genitori, gli allievi interni possono assentarsi infrasettimanalmente, purché ciò sia compatibile con gli impegni scolastici e gli alunni si impegnino a rientrare il giorno seguente.

Art.34: Gli allievi interni ed esterni non possono fare assenza dalle lezioni, se non per gravi e giustificati motivi. Le richieste di assenza dovranno pervenire direttamente dalla Famiglia.

Art.35: Il Collegio Marino considera fondamentale la comunicazione con la Famiglia, si invita pertanto la stessa a collaborare con la scuola al fine di responsabilizzare i ragazzi e coadiuvare il personale nell’opera di formazione degli studenti.

E’ compito della Direzione contattare le Famiglie al fine di comunicare la situazione scolastica e tutto quanto concerne il rendimento e il comportamento degli studenti.

I genitori possono essere chiamati a colloquio ogni qual volta sia necessario, così come possono richiedere un appuntamento con il Direttore o la segreteria didattica.

Art.36: La Direzione ha la facoltà di intervenire, attraverso controlli medici, qualora si venissero a creare situazioni sospette.

Art.37: Non è consentito contattare telefonicamente lo studente durante le ore di lezione, di studio e pranzo/cena. E’ possibile avere un colloquio telefonico con i propri figli solo in particolari situazioni e non oltre le ore 22:00.

  • PROVVEDIMENTI  DISCIPLINARI

Art.38: Gli alunni che non osservano le norme del presente regolamento o che vengono meno ai propri doveri andranno incontro, secondo la gravità della mancanza, ai seguenti provvedimenti disciplinari:

  • avvertimento verbale;
  • avvertimento scritto  con comunicazione alla famiglia;
  • sospensione delle attività di ricreazione;
  • somministrazione di compiti di punizione;
  • sospensione dal Convitto;
  • espulsione dal Convitto.
  • DISPOSIZIONI  FINALI

Art.39: L’entrata in Collegio dell’allievo implica la conoscenza e l’accettazione del presente regolamento. Per quanto non contemplato in questo regolamento si fa riferimento alle vigenti disposizioni di legge.

Art. 40: Per qualsiasi chiarimento e/o delucidazione è possibile contattare la segreteria ai seguenti numeri telefonici: 0124 515 6614 – 345 790 8271, oppure inoltrare una mail al seguente indirizzo: segreteria@collegiomarino.it

Back To Top

 

 

Gentili famiglie,
alla luce delle ultime notizie e delle ulteriori limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria, da martedì 24 marzo saremmo costretti a limitare al massimo la nostra presenza in collegio. Continueremo a coordinare e svolgere le ore di lezione in modalità online da casa.

Potrete contattarci solo al numero 3457908271 (telefonando o con messaggi WhatsApp) dalle 8.30 alle 17.00 dal lunedì al venerdì
oppure tramite mail: segreteria@collegiomarino.it

Cercheremo di fare del nostro meglio. Siamo certi che, anche grazie alla Vostra collaborazione e pazienza, riusciremo a rendere il servizio il più possibile efficace ed efficiente e a superare questo difficile periodo nel migliore dei modi.

Cordiali saluti.

La Direzione